Olivieri e Olivieri snc


Vai ai contenuti



La Nostra storia 1979-2011



Noi sul Nostro lavoro ci mettiamo la faccia !!!

1979:
Inizia qui la storia
della Ditta Olivieri & Olivieri s.n.c.
Inizia alle dipendenze della storica casa madre , costruttrice di presse e cesoie L'Italiana Officine Vezzani Spa di Ovada.
Comincia eseguendo innumerevoli montaggi di presse e cesoie in tutto il mondo a partire dalla vicina Francia sino a raggiungere il lontano Sud Africa. Nonche le Americhe e L'Asia
Tutte le cesoie installate in Francia a partire dal 1979 al 1989 sono state installate e collaudate da noi, nell'ex Unione Sovietica abbiamo messo in opera nel primo cantiere 4 cesoie PC1200AC ,ed una pressa pacchi P300.



Queste sono state seguite anche dopo l'entrata in produttività per circa un anno.
Nel secondo cantiere in Ukraina, nel più grande tubificio al mondo, abbiamo installato 4 PC1650AC con relativi nastri di evaquazione dei materiali, ed una Press in Basquet
PCF 1500 .Pressa di notevoli dimensioni che lavora direttamente all'interno della cesta del rottame, subito pronta per essere avviata al forno. E ancora montaggi in Algeria in Germania nonchè nel Regno Unito.
Tutto questo sino al 1988. A questo punto prendiamo la decisione di renderci autonomi. Proseguiamo sempre con la manutenzione ed installazione di presse e cesoie non solo di marca Vezzani, ma anche Lindeman, Becker,Comir, C&G nulla ci spaventava e ci spaventa.
Un giorno ci chiama l'ing. Luciano Vezzani ormai ritirato dal lavoro, e con in mente di avviare un'attività al figlio, e quindi ci mise al corrente delle sue idee che riguardavano la costruzione della nuova cesoia da lui ideata, secondo Noi la svolta nel campo delle cesoie per il trattamento del rottame. ( FONDA LA " VESIDER ").
Una macchina relativamente piccola 500 Ton con una produttività enorme pari alla produzione di macchine molto piu grandi.
Pochissima manutenzione.
Il segreto?
Perche compattare enormemente il materiale per poi trovarsi ad avere la necessità di una potenza di taglio smisurata?
Si è ovviato a questo costruendo una cesoia di notevoli dimensioni la sua larghezza è oltre 1.5 mt.
Sinceramente qualche problema era apparso già dalla prima cesoia, il movimento di avanzamento del materiale era troppo debole ci si è ostinati a ripararlo troppe volte senza prendere i dovuti provvedimenti.
Oggi questo problema è stato risolto in maniera definitiva dalla Ditta Olivieri & Olivieri s.n.c. studiando un nuovo sistema, che in dieci anni di lavoro non più dato nessun tipo di problemi e di usura.
Le vicende non finiscono qui nel 1994 c'e l'avvicendamento di una nuova ditta della zona la quale viene preposta alla commercializzazione e vendita di questi macchinari, ha il nome di RECYTECH srl, con la loro entrata il lavoro esplode d'apprima con lo sviluppo di una tecnologia per la separazione del rame, triturazione e pulizia. Si vendono centinaia di impianti da qui il Ns. supporto diventa fondamentale.
Qualche mese più tardi parte la costruzione della prima cesoia modello mobile oggi installata a Bucarest e subito una seconda esportata negli USA,
Il successo è tale da non riuscire a produrre tutto il necessario, ma si và avanti.
Si passa alla costruzione di una cesoia fissa , si inizia con una 500T installata a Torino presso Ferrero Dario Rottami il nome uno spettacolo
"VIBRA 500TE"
( E e D per differenziare le due versioni sia elettrica che diesel ) seguita subito da una 500TD installazione presso Rot.F.er di Parma e ancora in contemporanea una 650TE installata da Santarella Acciai ed una 500TE presso Belotti Mario rottami Trescore Balneario Bg.
Nel frattempo vengono costruite due brichettatrici una per la formatura di materiali speciali presso la SANDWICK di Torino ed un'altra per il mercato Giapponese, vengono costruite nei ritalgi di tempo fra una Vibra e l'altra, le ore non si contano più.
1996:
dalla padella alla brace
Si tenta un salto eccezionale parte la costruzione di una VIBRA1000TE destinata al mercato Francese. Macchina imponente tempi di consegna non rispettati. Montata collaudata ed avviata .
Nel frattempo la VIBRA500TD degli USA non viene pagata, cominciano gli incubi.
Parte anche la costruzione di una pressa atta a compattare il rame macchinario molto complesso ( è stata preferita la soluzione proposta dall'Ing. LUCIANO VEZZANI risultato vincente anche qui ).
Si tratta di una cesoia VIBRA800TE collegata direttamente ad una pressa, tutti i pacchi risultano assolutamente precisi l'un l'altro.
Qui purtroppo la Ditta Olivieri & Olivieri snc partecipa alla realizzazione dei soli impianti elettrici idraulici nonchè all'avvio e al collaudo definitivo della macchina. Il montaggio viene affidato ad una ditta locale già presente all'interno della Ditta Gnutti di Rovato BS.
Qui è stato commesso l'errore madornale di affidare questo montaggio ad una ditta a Ns avviso incompetente riguardo al tipo d'impianto, in definitiva un disastro anche qui con ritardo nelle consegne.
Di conseguenza le relative contestazioni e cosi via.
Si continua a costruire, via alla prima pressa a due compressioni la HB500T consegnata presso la ditta ALCAN leader nell'alluminio, uno spettacolo.
Nel frattempo tra la VESIDER e la RECYTECH srl si parla solo tramite avvocati sta di fatto che nel 1997 viene dichiarato il fallimento della VESIDER e da li a poco anche la RECYTECH fallirà.
La ditta Olivieri & Olivieri ne esce con le ossa distrutte, perche i giudici non ci accolgono la domanda di far parte degli aventi diritto privilegiati in qualità di artigiani, quindi tutto è sfumato.
Però bisogna rimboccarsi le maniche, ma gli OLIVIERI le maniche se le strappano via. Grazie anche ad i loro clienti che hanno capito che gli unici veramente seri erano anche gli unici rimasti. Di questo vi rendiamo grazie.
Partono subito con una cesoia di modeste dimensioni per il trattamento del correttivo realizzata interamente nell'officina della Olivieri & Olivieri s.n.c. di un piccolo stabilimento in Silvano D'Orba via Csale Bitona di 500mq.
La cesoia viene ultimata ed installata presso l'azienda Ro.T.Fer srl di Parma. Anche qui un piccolo successo. Questa cesoia andava a sostituire i vecchi e pericolosi coccodrilli meccanici, ma non ci siamo mai addentrati più di tanto nel discorso, che avrebbe potuto diventare una grande fonte di lavoro, in quanto eravamo sommersi di lavoro.
Nel Frattempo si collabora con la VM PRESS srl di Ovada nella costruzione di macchinari per il trattamento dei rifiuti solidi urbani.
1998 :
La Ditta Ro.T.Fer srl di Parma reduce del primo acquisto e presumiamo soddisfatti del trattamento a loro riservato, ci ordina una pressa a due compressioni per lamierino e banda stagnata si da il via alla PresPac300, anche questa realizzata completamente nel Ns. stabilimento .
Anche qui un discreto successo tempi rispettati funzionamento impeccabile cliente soddisfatto.
1998
Si presenta a Noi una ditta che costruisce presse per la carta in meridione leader nel suo campo ci chiede la collaborazione in pratica ci chiede di costruire una pressa a due compressioni molto economica detto fatto è nata la PresPac100E adatta all'impacchettamento di lattine di alluminio. Non ha usure intercambiabili ed è costruita interamente in hardox 500. Un successo
L'anno successivo ci viene richiesta la costruzione di una seconda PresPac300 per il mercato Francese ( l'imballaggio di profilati di alluminio ).
2003:
Olivieri & Olivieri snc acquista nella zona industriale di Silvano D'Orba un'area di circa 3000 mq e sucessivamenta da inizio alla costruzione di un capannone industriale con superfice coperta pari a 1200 mq a metà 2005 è stato ultimato con tutti i relativi impianti .

Dotato di carroponte con pesatura incorporata per il sollevamento dei macchinari, impianto di fresatura, di tornitura , tornitura speciale 5mt di lunghezza fino ad un diametro di 1000mm

Impianto di alesatura

Pantografo a controllo numerico sia ad ossitaglio che al plasma per il taglio dei materiali.

Gruppo elettrogeno da 500 Kwa per il collaudo dei macchonari.

Magazzino parti di ricambio area preposta circa 150 mq.

Area preposta alla realizzazione ed il collaudo di tutte le apparecchiature elettriche, posto su di un secondo livello area mq 150.

Ufficio Tecnico con due postazioni computerizzate per la progettazione di tutti i Nostri macchinari mq 150.

2005
Nasce la PresPac303
pressa a tre compressioni. Tutti gli elementi sono studiati per resistere alle massime sollecitazioni, dalla struttura, alle tubazioni idrauliche sopradimensionate, data la velocità della pressa si evita cosi il surriscaldamento di tutto l'impianto. Sono stati eliminati i limit switch di contatto che controllano l'impianto installando all'interno dei cilindri dei sensori di posizionamento che ne permettono un accurato registro.
La produzione di questa pressa non ha confronti neanche con le più blasonate ditte costruttrici. Tempo effettivo in produzione di pacchi 21 sec. . ECCEZIONALE
Anche questa pressa viene esportata in Francia
2007:
Ci viene commissionata una seconda PresPac303 dalla Ditta RONI srl di Pero Mi. Consegnata il 15/12/2008
A tuttooggi è allo studio la realizzazione di un apressa mobile per la produzione di pacchi 60 x 60 x var.
Ancora una cosa riguardo alle vibra è stata la cesoia più criticata e contestata da tutti e sotto lineamo da tutti. Oggi tutti l'hanno copiata tale e quale ditte Estere Italiane e anche molto importanti.
Questo a ricordo dell'ormai scomparso
"Luciano Vezzani"

Grazie



Comunque la Nostra più grande pubblicità sono i Nostri Clienti ai quali va un sentito ringraziamento

Home Page | PresPac 100 | PresPac 300 | PresPac 303 | Vibrocor 200 | Vibra 650 | Foto | Video | Usato Sicuro | Revisioni | Dove siamo | Contatti | Mappa del sito

Cerca

Torna ai contenuti | Torna al menu